Category Archives: Mondo Lazio

Celebrazione 120 anni

Category : Eventi , Mondo Lazio , Stagione

Celebrazione del 120^ anno della fondazione della S.S. Lazio

Oggi, mio fratello Massimo ed io abbiamo assistito presso il CONI alla celebrazione ufficiale del 120^ anniversario della nascita della Lazio. Erano presenti tutte le società facenti parte di questa gloriosa polisportiva, la più vecchia e più grande d’Europa. Dal nuoto all’atletica, dalla scherma al ciclismo, dal bridge agli scacchi, dal baseball al rugby : in totale 45 discipline sportive olimpiche, 17 sezioni non ancora riconosciute dal Coni, alla data diecimila atleti in attività. Numeri da capogiro cui fa anche parte, ovviamente, la S.S. Lazio – Calcio, che rappresenta ovviamente la punta di diamante. 
La commemorazione ha celebrato l’importanza della Lazio che ha introdotto e divulgato lo sport associativo in Italia, lo spirito decoubertiano, la lealtà sportiva, ma anche l’esaltazione della famiglia, del senso di appartenenza, la difesa dei colori sociali, l’aquila simbolo di fierezza e di libertà. 
Il presidente della Polisportiva Antonio Buccioni ha ricordato il senso sociale di altruismo che ha sempre motivato la S.S.Lazio, in particolare quando ospitò nel campo della Rondinella gli orti di guerra e successivamente mise lo stesso campo a disposizione dei reduci della prima guerra mondiale. Iniziative queste che consentirono alla Lazio su proposta del ministro Benedetto Croce ad essere elevata ad Ente morale con regio decreto del 02/06/1921. 
Il presidente Buccioni ha poi rivolto un pensiero particolare a tutti quegli atleti, tanti, troppi, che persero la vita nei due conflitti bellici del XX^ secolo. Come pure ha ricordato tre nomi indimenticabili: Re Cecconi, Paparelli, Sandri, tutti morti assurdamente. 
Fiero di aver potuto partecipare ad una simile ed unica manifestazione, il cui pensiero conduttore lo ritrovo nel mio modo d’essere. Sono stati premiati gli atleti che hanno conquistato le medaglie d’oro e d’argento nelle gare olimpiche, campionati europei ed italiani nelle varie discipline. Una marea di atleti, dai dieci agli ottantanove anni. Nell’ambiente si è respirato sana lazialità : non posso che esserne orgoglioso. Il salone, stracolmo, ha erogato applausi ad ogni nome menzionato. Boato e scrosci di mano quando sono stati chiamati i calciatori dello scudetto 73-74 e 1999/2000 : Wilson, Oddi, Sulfaro, Giordano, Martini, Marchegiani e tanti altri. Il presidente Lotito ha loro consegnato diploma e medaglia. 
Da quest’anno è stato istituito il premio Bigiarelli e consegnato a nove personalità tra cui Lotito, Tare e Marco Parolo (assente per allenamento), gli verrà consegnata la medaglia prima della partita con il Napoli. 
Il presidente Lotito ha a sua volta premiato il presidente Buccioni quale custode attento e minuzioso della storia della Lazio. Ho salutato il presidente Lotito a nome del Lazio Club Milano e del presidente Claudio Scipioni e gli ho ricordato che ad Auronzo di Cadore ci eravamo già incontrati con il mio cane Elvis, che indossava la divisa della Lazio. Nel congedarmi ho anche salutato Maurizio Manzini, Paolo Lenzi e Toni Malco e tutti mi hanno incaricato di portare saluti e auguri a Scipioni ed a tutto il Club. 

Franco Bernardini


Lazio Scacchi prima società italiana a livello giovanile

Category : Mondo Lazio

La Lazio Scacchi si è classificata prima tra le società italiane a livello giovanile. Questo prestigioso risultato è stato ottenuto nelle finali dei Campionati Italiani Giovanili organizzati dalla Federazione Scacchistica Italiana a Scalea, in Calabria. Nel Campionato, inoltre, due nostri ragazzi si sono laureati Campioni d’Italia: Maria Palma nella categoria Under 16 Femminile ed Albert Artissi nella categoria Under 8 Assoluto; altri due hanno conquistato un posto sul podio (Danilo Brozzi, secondo ed Edoardo Di Benedetto, terzo).

La squadra di Lazio Scacchi ha stravinto la classifica per Società al Campionato Italiano Giovanile, disputatosi sotto l’egida della Federazione Scacchistica Italiana a Scalea, in provincia di Cosenza, dal primo all’8 luglio 2018.

Lazio Scacchi si è classificata al primo posto con 80 punti; la seconda società ha 61 punti e la terza 43: il successo è stato nettissimo. La Società bianco-celeste ha riaffermato la bontà della propria scuola e, per la prima volta, ha conseguito questo ambito successo. Per vedere la classifica clicca qui. Sul podio, in rappresentanza di Lazio Scacchi, è salito il nostro istruttore Silvio Brozzi.

Il successo di squadra è stato possibile grazie alle prestazioni di tutti gli 11 ragazzi schierati, due dei quali si sono laureati Campioni d’Italia: si tratta di Maria Palma, giovane biellese, Campionessa Italiana Femminile Under 16, che ha trionfato nella categoria a cui ha partecipato nelle ultime cinque edizioni del Campionato Femminile, e di Albert Artissi, Campione Italiano Assoluto nella categoria Under 8.

Un altro giovane aquilotto, Danilo Brozzi si è classificato secondo nella Categoria Under 10 ed ha conquistato il titolo di vice-Campione italiano.

Palma ed Artissi si sono qualificati per i Campionati Mondiali di categoria ed andranno a giocare, rispettivamente, a Hakidiki in Grecia ed a Santiago de Compostela in Spagna, e Brozzi si è qualificato per il Campionato Europeo di categoria che si giocherà a Riga in Lettonia.

Edoardo Di Benedetto si è classificato terzo nel Campionato Assoluto Under 16. Onorevoli piazzamenti di tutti gli altri giocatori che hanno tutti contribuito al successo di squadra: Francesco Caperna, Giovanni Ostuni, Gabriele Grassi, Tommaso Benedetti, Federico Bonelli, Lucrezia Tosi e Sabina Artissi.

Nel corso del Campionato i nostri giocatori sono stati assistiti dall’Istruttore Federico Guerrieri.

Il successo di Lazio Scacchi ha trascinato anche la Provincia di Roma classificatasi al primo posto (con 129 punti, 80 dei quali portati dalla Lazio) tra le Province italiane; solo seconda la Regione Lazio, ferma ai 129 punti della Provincia di Roma, e superata dalla Lombardia con 183 punti.

Il Presidente Lenzi, visibilmente soddisfatto, ha sottolineato l’eccezionale spirito di squadra che ha animato tutti i ragazzi ed i loro genitori ed ha dichiarato: “Lazio Scacchi si è ormai consolidata come una delle più complete e qualificate società italiane nel mondo degli scacchi, orgoglio della Polisportiva Lazio, la più antica e grande d’Europa. Lazio Scacchi è tra le pochissime società italiane del settore con squadre di vertice nei campionati nazionali maschile e femminile (la squadra maschile si è qualificata per giocare la Coppa dei Campioni europea nel prossimo ottobre), è uno dei maggiori organizzatori di tornei nazionali ed internazionali, ha una scuola di formazione a tutti i livelli, dall’elementare al professionistico, riconosciuta dalla Federazione Scacchistica Italiana e diretta dal GM Lexy Ortega e dal MF Marco Corvi.

LS – CIG 2018 – Classifica per società

 


Categorie