Statuto

Art. 1
Il LAZIO Club Milano è un’associazione senza personalità giuridica, ed ha per fine essenziale la celebrazione, il sostegno, la difesa e la divulgazione della S.S. LAZIO, dei colori sociali bianco celesti, della divisa, dell’aquila, simbolo storico della S.S. LAZIO, del suo inno e della sua storia, sviluppando e diffondendo la lealtà della cultura etica e sportiva bianco-celeste.

Art. 2
Il LAZIO Club Milano non ha scopo di lucro e per il raggiungimento dello scopo di cui all’art. 1, si basa su disposizioni fondamentali ed attività prioritarie.
Disposizioni fondamentali :

a) sviluppa e diffonde la lealtà della cultura etico-sportiva bianco-celeste mediante il rigoroso rispetto dei punti che seguono :
b) Divieto di divulgazione politica
c) Divieto di discriminazione di sesso, ceto, religione ed etnia
d) Divieto di sostegno a qualsiasi unità di tifoseria estremista
e) Divieto di sostegno e propagazione di idee ed azioni che possano risultare di nocumento alla S.S. LAZIO
Attività prioritarie :
f) Emanazione di tutte quelle disposizioni necessarie al buon funzionamento del Club ed alla tutela degli interessi del Club e quindi dei soci.
g) Organizzazione, almeno una volta all’anno, del grande evento di fine campionato, mediante partecipazione dei soci del LAZIO Club Milano ed invito a giocatori/allenatori che hanno in passato vestito la mitica casacca bianco-celeste.
h) Incontro e premiazione dei giocatori/allenatori/staff tecnico che si sia distinto nella stagione.
i) Proseguire ed incentivare l’attività sociale da svolgersi preminentemente nell’area bianco-celeste, mediante interventi di sostegno verso Fondazioni, Istituzioni umanitarie, Comunità, Onlus, Case famiglia, Enti di solidarietà, persone bisognose etc.
j) Organizzazione, senza particolari vincoli, di un incontro settimanale tra gli associati.
k) Raggiungimento di accordo con esercizi che proiettano in TV le partite della LAZIO.
l) Organizzazione delle trasferte.
m) Raccolta fondi per provvedere ai dispositivi g) h) ed i), che avviene mediante pagamento della quota annuale d’iscrizione al LAZIO Club Milano
n) Comunicazione verso gli associati del calendario delle attività in programma.
o) Comunicazione verso l’esterno di tutte le attività svolte.

Art. 3
Il LAZIO Club Milano si avvale dei seguenti organi statutari :
Presidente, Vice Presidente, Consiglio ed Assemblea dei Soci.

a) Il Presidente presiede il Consiglio, ed in Sua assenza è rappresentato dal Vice Presidente ed in assenza anche di questi dal Consigliere più anziano. Ha il dovere di far rispettare agli associati le norme statutarie, stabilire l’indirizzo etico-sportivo del Club, proporre al Consiglio gli eventi da organizzare e gli interventi di natura sociale, sottoporre al Consiglio il budget di spesa, relazionare circa l’approvvigionamento dei fondi, la presentazione del rendiconto di spesa al Consiglio per l’approvazione e ratifica, presiede l’Ufficio Stampa e nomina il/i responsabile/i dell’ Ufficio Stampa.
La funzione del Presidente è gratuita e non può essere oggetto di alcuna retribuzione e stessa cosa dicasi per il Vice Presidente e per tutti gli altri membri del Consiglio.
b) Il Presidente ha diritto ad una adeguata quantità di schede telefoniche, al rimborso degli oneri di Internet e di registrazione sito, ed ha la facoltà di autorizzare il rimborso di costi effettuati per lo svolgimento dell’ evento annuale.
c) Il Consiglio è formato da un numero dispari di membri, da tre a cinque, cui fanno parte di diritto il Presidente ed il Vice Presidente. Decide sull’attività ordinaria e sugli eventi da organizzare e sugli interventi di natura sociale, sulla gestione e sul controllo, volendo, dando anche delega ad uno o più consiglieri e/o soci, oppure anche ad esperti esterni alla vita associativa, per un controllo professionale di tipo contabile.
d) L’Assemblea dei Soci si riunisce su convocazione da parte del Consiglio.

Art. 4
Al LAZIO Club Milano possono aderire persone fisiche viventi, senza limite di età. La presentazione della domanda di ammissione dovrà essere indirizzata al Consiglio che delibererà entro trenta giorni dalla data di presentazione. L’ammissione al LAZIO Club Milano dà diritto a ricevere la tessera sociale nominativa ed a partecipare a tutte le attività programmate dal Consiglio.

Art. 5
I soci sono suddivisi nelle seguenti categorie :

a) Soci Fondatori (sono coloro che intervengono nell’atto costitutivo e pagano la quota ordinaria).
b) Soci Onorari (sono coloro che sono designati dal Consiglio per particolari benemerenze nel campo della Lazialità ed hanno la tessera gratuita).
c) Soci Sostenitori (sono quelli che si impegnano a svolgere attività organizzativa in maniera sistematica in seno al LAZIO Club Milano oppure coloro che versano una quota doppia di quella ordinaria).
d) Soci Aderenti (sono coloro che hanno presentato domanda al Consiglio per l’iscrizione al LAZIO Club Milano e ne hanno ottenuto l’accettazione ed hanno pagato la quota ordinaria).
e) Soci Junior (dal 1° giorno di vita fino al compimento del dodicesimo anno di età nell’anno sociale in corso : la domanda dovrà essere sottoscritta da un genitore o da chi esercita la patria potestà ed il pagamento della quota è pari al cinquanta per cento della quota ordinaria, senza avere diritto di voto).

L’appartenenza ad una qualsiasi delle categorie di soci previste dal presente statuto (art. 4), attribuisce diritti e doveri.
Diritto del socio consiste nel frequentare e nel partecipare a tutte le attività associative.
Dovere del socio è di buon comportamento, di lealtà e di riservatezza.
Riguardo al comportamento è di rispettare tutte le regole della buona educazione ed i dispositivi previsti dallo statuto.
Dovrà inoltre sottoscrivere separatamente un patto di lealtà e di riservatezza, che regola specificatamente il comportamento del socio verso l’esterno, in materia di foto, video, comunicazioni, interviste, utilizzo di blog, social network, siti etc., responsabilità verso il LAZIO Club Milano e persone terze ed Enti.
La tessera associativa di ciascuna delle categorie di soci previste, ad eccezione di quella di socio Junior (art. 5/e), dà il diritto di voto, laddove il Consiglio richieda per particolari argomenti, la convocazione e quindi la delibera da parte dell’Assemblea dei Soci.
Tuttavia qualora il socio dovesse risultare insolvente della quota annuale, decadono immediatamente tutti i diritti suesposti, ivi incluso il diritto di voto, che vengono ripristinati nel momento stesso del pagamento della quota annuale.

Art. 6
La qualifica di socio si perde :

a) Per dimissioni (in seguito di lettera di dimissioni presentata al Consiglio)
b) Per morosità ( a distanza di due mesi dall’ultimo invito via email od in caso fosse necessario via SMS ad effettuare il pagamento della quota sociale scaduta).
c) Per espulsione in seguito a motivi gravi riconosciuti dal Consiglio ed in caso di appello, dall’Assemblea dei Soci che appositamente convocata dal Consiglio stesso, ne farà menzione nel verbale.

Art. 7
Il LAZIO Club Milano non ha una sede fissa.

Art. 8
Il LAZIO Club Milano si riunisce nei ristoranti, di chiara fede laziale, convenzionati.

Art. 9
Il LAZIO Club Milano comunica – in via ufficiale – con i propri associati, soltanto mediante il seguente indirizzo di posta elettronica :
claudio.scipioniylim@alice.it

Art. 10
Il LAZIO Club Milano dispone del seguente sito internet : www.lazioclubmilano.org

Art. 11
Il LAZIO Club Milano organizza trasferte durante l’anno calcistico, attraverso un proprio incaricato.

Art. 12
Il LAZIO Club Milano, presieduto dal Presidente (art. 3, par. a) dispone di un Ufficio Stampa, al quale è demandata (art. 3 par. a) l’attività della comunicazione ufficiale.
Detto Ufficio Stampa si avvale di un fotografo ufficiale per le riprese fotografiche o video riguardanti tutte le manifestazioni e gli eventi promossi dal LAZIO Club Milano.

Art. 13
L’iscrizione al LAZIO Club Milano avviene mediante la sottoscrizione di un modulo predisposto, accettazione da parte del Consiglio e pagamento della quota annuale.
Il rinnovo dell’iscrizione deve avvenire entro e non oltre il 31 ottobre di ogni anno.

Art. 14
Patrimonio e Risorse (P.&R.) del LAZIO Club Milano è costituito da :

a) I proventi delle quote associative
b) I beni acquisiti con l’utilizzo delle quote associative
c) Da sottoscrizioni o lasciti di privati, enti, associazioni e soci

Il Patrimonio e Risorse (P.&R.) non potrà mai essere destinato a scopi diversi da quelli indicati all’art. 1 e comunque sempre a seguito di delibera Consiliare. In nessun caso il P.&R. può essere suddiviso tra gli associati e/o membri appartenenti al Consiglio.

Art. 15
Scioglimento dell’associazione LAZIO Club Milano
La convocazione di tutti gli aventi diritto al voto avviene via email.
L’assemblea per essere dichiarata valida deve avere la presenza di almeno di due terzi dei soci aventi diritto al voto.
Per deliberare lo scioglimento dell’associazione LAZIO Club Milano
deve essere raggiunta la maggioranza dei due terzi dei presenti.
In tale sede, nel caso di scioglimento del LAZIO Club Milano, l’assemblea delibererà anche sulla destinazione da dare dell’eventuale eccedenza attiva del P.&R. e di conseguenza verranno nominati uno o più liquidatori, con la determinazione dei relativi poteri.
Norme dispositive operative

Art. 16
Nomine
Presidente : Claudio Scipioni
Vice Presidente : Franco Veronesi
1° Consigliere : Vito Spina
2° Consigliere : Roberto Severa
3° Consigliere : Franco Bernardini
La nomina dei suddetti organi sociali non ha scadenza.
La decadenza avviene mediante lettera di dimissioni presentata al Consiglio.
In caso di sostituzione della carica di Presidente e/o di Vice Presidente per le dimissioni presentate al Consiglio, il Consigliere rimanente più alto in carica od il Consigliere più anziano, assumerà la presidenza < pro-tempore > per indire entro trenta giorni, le relative nuove elezioni da parte dell’Assemblea.

Art. 17
Candidato alla Presidenza
Ogni socio avente diritto di voto può proporre la propria candidatura entro quindici giorni dalla data di convocazione delle elezioni, indicando il proprio progetto presidenziale.
Ogni candidatura con annesso programma sarà divulgata a tutti gli aventi diritti di voto, con l’indicazione della data delle elezioni.

Art. 18
Voto
Il voto è effettuato in forma palese.

Art. 19
Scheda di voto
Sarà inviata via email a tutti gli aventi diritto di voto, che la dovranno compilare il tutte le sue parti, indicando il nome del proprio candidato e rispedendola sempre via email.

Art. 20
Lo scrutinio sarà effettuato alla presenza del Presidente , dei restanti Consiglieri statutari e di tutti gli aventi diritto di voto, che in sede di voto abbiano espresso il desiderio di partecipare.

Art. 21
Il Presidente eletto avrà diritto di nominare il Vice Presidente, e nominare i Consiglieri, nei limiti del numero previsto dallo Statuto.

Art. 22 Anno sociale
L’anno sociale riflette il calendario del Campionato di Calcio, per cui inizia il 01/07 di ogni anno e termina il 30/06 dell’anno successivo.

Art. 23
Quota sociale
Per l’anno sociale 2014/2015 è stata confermata la quota sociale dell’ultimo quinquennio, pari a € 20,00 (euro venti/00) incluso il gadget. Allorché il Consiglio avrà deliberato l’accettazione del nuovo socio (art. 13), il Presidente darà comunicazione anche delle modalità per il pagamento della quota associativa.
Il Consiglio, di anno in anno, ha la facoltà di esaminare la possibilità di modificare la quota annuale d’iscrizione, dandone debita comunicazione agli associati (art. 9), e laddove non possibile per via filo.

Art. 24
Responsabile delle trasferte
L’organizzatore delle trasferte è nominato dal Consiglio e comunicato sul sito internet (art. 10). con i relativi recapiti (cell e email).
In data 26 febbraio 2015. a Milano, nel ristorante CASA MIA, in via Ludovico Muratori angolo via Corio, il Presidente Claudio Scipioni, visto che gli articoli preindicati riflettono in toto lo spirito della bozza del regolamento a suo tempo predisposta e sinora applicata e seguita, tenuto conto che sono state soddisfatte tutte le condizioni per la più sportiva difesa della Lazialità, considerato che sono stati rispettati i principi costituzionale relativi alla manifestazione della libertà e della democrazia, invita il Consiglio ad approvare il nuovo regolamento statutario, ratificando nel contempo l’operato sinora compiuto dagli organi del LAZIO Club Milano. Letto, approvato e sottoscritto :
Presidente : Claudio Scipioni
Vice Presidente : Franco Veronesi
1° Consigliere Anziano : Roberto Severa
2° Consigliere : Vito Spina
3° Consigliere : Franco Bernardini


PREMESSA

a) Che è ormai consuetudine per le Società di calcio, inclusa quindi la S.S. LAZIO stipulare con i propri giocatori contratti di esclusività per lo sfruttamento dell’immagine individuale e di gruppo.
b) Che tutte le immagini inserite nei siti ufficiali delle società sono di proprietà delle società medesime, e per il loro utilizzo è necessario ottenere una precisa autorizzazione.
La premessa di cui sopra è fondamentale per la redazione del

Patto di lealtà e di riservatezza

1) La partecipazione agli eventi è a numero chiuso, e quindi subordinata ad una domanda e ad accettazione da parte del LAZIO Club Milano.
2) Durante gli eventi le foto ed i filmati sono eseguiti da personale incaricato dal LAZIO Club Milano per l’uso esclusivo del LAZIO Club stesso e della SS LAZIO.
3) Le fotografie ai minori debbono essere accompagnate dall’autorizzazione scritta del genitore.
4) Durante ogni evento su indicazione del Presidente o Persona da lui incaricata è concessa la facoltà di scattare foto (ad esclusione delle riprese video) con i propri beniamini, da utilizzare a solo scopo privato. La possibilità di divulgazione in pubblico delle suddette immagini (compresi siti web, forum, blog e social network) deve rispettare il combinato disposto degli artt. 10 c.c., 96 e 97, 2° comma L. 633/1942 (Legge sul diritto d’autore) laddove è fatto divieto pubblicare l’immagine di persona, seppur notoria, qualora dall’esposizione della stessa ne derivi pregiudizio alla reputazione, onore o decoro. Qualora tali disposizioni non vengano rispettate l’Autorità Giudiziaria può chiedere la cessazione dell’abuso e il risarcimento dei danni.
5) Resta inteso l’obbligo di mantenere assoluto riserbo circa il luogo, la data dell’evento nonché l’espresso divieto di fare riferimento in qualsivoglia maniera al LAZIO Club Milano.
6) E’ fatto altresì divieto divulgare con qualsiasi mezzo notizie e/o informazioni ottenute in maniera diretta e/o indiretta o emerse anche in maniera informale durante l’incontro, nonché rilasciare interviste di qualsiasi genere che, anche se riferite a carattere personale, possano far trapelare il nome del LAZIO Club Milano.

Con il presente documento sottoscrivo patto di lealtà e di riservatezza con il LAZIO Club Milano, consapevole che il mancato rispetto di tale patto può comportare implicazioni di natura civile e penale, di cui mi assumo la totale responsabilità.

Il mancato rispetto del patto di lealtà e di riservatezza determina violazione dell’art. 6, comma c) dello Statuto Sociale, suscettibile di provvedimento di espulsione dal LAZIO Club Milano.

Nel caso di fatti gravi, Il LAZIO Club Milano si riserva la possibilità di tutelare la propria Associazione ed i propri soci agendo nelle Sedi legali più opportune.


Categorie

Articoli recenti